D'Abruzzo N.90

D'Abruzzo

Numero 90

Anno XXIII

Estate 2010

6,00 € prezzo rivista + 1,50 € spese di spedizione
 D'Abruzzo N.90D'Abruzzo N.90
Prezzo:
Prezzo di vendita: 7,50 €
Descrizione

ARTE
Il castello di Ortona | Il trittico di Beffi | A Roma i tesori dell'Abruzzo

SPECIALE
Vasto

ITINERARIO
La torre di Polegra

NON DIMENTICHIAMO L'AQUILA

SPORT
Golf a Miglianico

 

Un'estate all'insegna dell'attualità nel numero 90 della rivista D'Abruzzo, con la consueta attenzione alle tematiche culturali e ambientali che da sempre la contraddistingue. Riservate all'arte le pagine di apertura, con l'approfondimento di una recente notizia riguardante il successo riscosso negli Stati Uniti dal Trittico di Beffi, simbolo itinerante del patrimonio culturale abruzzese, attualmente in mostra al Getty Museum di Los Angeles, dove rimarrà esposto fino al 5 settembre 2010.

L'arrivo della bella stagione coincide, per molti, con l'inizio di escursioni e gite culturali. Così, D'Abruzzo aggiorna i suoi lettori sulle interessanti scoperte archeologiche riguardanti il Castello aragonese di Ortona, riaperto al pubblico l'estate scorsa, in seguito all'impegnativo restauro cui è stato sottoposto in anni recenti; immancabili gli itinerari naturalistici, come quello dedicato alla protagonista di questo nuovo numero: Vasto, con i suoi lidi dorati, i solitari trabocchi e i serpeggianti sentieri di mare, a cui la rivista ha dedicato un nuovo itinerario: quello che dal faro di Punta Penna - “il secondo in Italia dopo quello di Genova” - arriva fino alla spiaggia antistante lo scoglio con la scultura bronzea della Bagnante, alla scoperta di un ambiente naturale in grado di regalare, tanto al turista occasionale quanto all'abituale frequentatore, emozioni indimenticabili. Sempre Vasto, e in particolare un suo gioiello architettonico, Palazzo Genova Rulli, è oggetto di un invito del FAI a salvaguardare un edificio che, se riportato all'antico splendore, potrebbe rappresentare per la città e i suoi abitanti un'ulteriore risorsa per l'offerta turistica e la fruizione culturale.

L'Aquila e i suoi tesori arricchiscono nuovamente queste pagine, in particolare la mostra allestita presso il Complesso Monumentale di Castel Sant'Angelo a Roma dal titolo “S.O.S. Arte dall'Abruzzo. Una mostra per non dimenticare” che, inaugurata il 24 aprile, resterà aperta fino al 5 settembre 2010. Il percorso espositivo suddiviso in due sezioni, archeologica e storico artistica, comprende 80 opere, alcune recuperate dalle Forze dell'Ordine impegnate a intercettare traffici clandestini di beni culturali, altre provenienti dal caveau del Reparto Operativo Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e dal la Scuola Ispettori della Guardia di Finanza a Coppito (AQ).

Tra le varie importanti manifestazioni culturali abruzzesi che di anno in anno, in estate, rappresentano importanti momenti di aggregazione nel nome della cultura, D'Abruzzo ha deciso di raccontare, attraverso un'intervista esclusiva al suo fondatore Lucio Fumo, il “Pescara Jazz”, un festival di musica jazz, fondato circa quaranta anni fa, la cui importanza è cresciuta nel corso degli anni, fino a farlo diventare un punto di riferimento del panorama musicale nazionale.